UNICA Radio

“Non mi definisco, è difficile definirsi, anzi sono un disegnatore”[intervista a cura di S.Cavagnino]
Ascolta il podcast con l’intervista!

Guarda il video integrale dell’intervista!

ORGANI CONCRETE

Sei al microfono di una radio e devi trovare lo sketch giusto per presentarti…3….2….1…..ON AIR
Mi butto per terra e fingo di essere morto come si fa con gli orsi. Oppure dico “Ciao, mi chiamo Gianluca, qualcuno mi chiama Marjani che in sardo significa volpe, e disegno fantasmi”, ma lo faccio molto velocemente e poi mi butto per terra. Ho qualche problema con i microfoni, come avrai capito.

Immagina di trovarti davanti ad un bambino e di dovergli spiegare in cosa consiste il tuo lavoro.
Cerco di disegnare delle cose, cerco di farlo bene o almeno di farlo sempre meglio. Provo a far vedere agli altri queste cose come le vedo io.

Lo starter kit di ogni illustratore comprende:
Voglio essere originale, quindi ti dico matita e foglio. Nel mio caso specifico, micromina 0,5 con mina bella grassa (2B)e blocco A4. Solo dopo arriva il digitale.

[Continua su organiconcrete.com]

 

PICAME

 Le illustrazioni di Gianluca Marjani Marras sono ad un primo sguardo allegre e divertenti. È osservando con più attenzione che si scorge una natura più inquietante fatta di una moltitudine di occhi sottili e disseminati su fronti, braccia, mani o pance. I protagonisti sono characters spesso privi di mani e piedi, animali come volpi ed elefanti sono i loro compagni di viaggio, e tra di essi c’è anche una diabolica medusa, quella che campeggia sull’header che Gianluca ha realizzato apposta per PICAME.

[Continua su picamemag.com]

 

LE COOL ROMA

Ciao Gianluca! Come stai? Che ci racconti?
Ciao ragazzi, sto bene. È un periodo di super impegni e ahimè, di spese, ma direi proprio che va benone. O almeno credo.

Cosa ci hai disegnato per la cover di questa settimana?
L’artwork per Lecool è nato da un’ispirazione al 100% istintuale. Avendo campo libero dal punto di vista concettuale ho deciso di creare un pattern irregolare inserendo degli elementi che ho utilizzato spesso in questo periodo (meduse e teschi), e altri che avevo “in canna” da un po’ (una piccola volpe e i donuts, questi ultimi un piccolo tributo ai Simpson). Ho pensato da subito che l’accostamento degli elementi dal punto di vista cromatico e compositivo potesse risultare fresco, e spero di essere riuscito nell’intento. Il titolo del lavoro è “Toxic Breakfast”

[Continua su roma.lecool.com]

 

DOCREATIVA

Incontro Gianluca Marras – nome d’arte Marjani – nel quartiere cagliaritano di Villanova, dove abita e lavora.

“Sono nato e cresciuto a Cagliari, nonostante le mie origini siano orrolesi. Sono molto legato alla mia città, credo sia un condizionamento che probabilmente si vede poco nei miei lavori ma è fortemente presente. Tanto che i miei riferimenti poetici e letterari sono legati alla città di Cagliari: Sergio Atzeni, Grazia Deledda, che quando scrisse di Cagliari lo fece in modo molto poetico. Un immaginario che si è sviluppato parecchio nel corso degli anni, legato ai colori e a questa dimensione estremamente familiare.”

[Continua su docreativa.it]

 

SARDEGNACREATIVA

Servirsi del disegno per trasmettere entusiasmo, passione e un talento fuori dal comune. Colori, forme e sfumature infinite prendono vita nelle illustrazioni di Gianluca Marras, in “arte” Marjani.

È uno pseudonimo nato per caso e come spesso succede per le cose che crediamo nascano per caso, è diventato per me estremamente prezioso. Sono nato troppi anni fa (nel 1979, a cavallo tra gli anni di piombo e i paninari) a Cagliari, città nella quale vivo e lavoro: una città calda, pigra e assolata. Una città che amo, nonostante sia ostica sotto molti punti di vista.

[Continua su sardegnacreativa.it]